R.

Storia di Milano – Volume IX

Autori Vari
Storia di Milano
Volume IX (L’epoca di Carlo V 1535-1559)
Fondazione Treccani degli Alfieri, Milano, 1961
Il capitolo “Istituzioni ecclesiastiche milanesi”, parte II, è ricco di
riferimenti documentati ai misfatti clericali, soprattutto sessuali. Gli Autori
scrivono esplicitamente di “vita immorale” del clero milanese e di
“strabocchevoli scandali” con relativi “figli avuti da relazioni illecite”.
Alcuni arcivescovi come Ippolito II d’Este restano sempre a Roma a fare la
bella vita e non vengono mai nella loro diocesi . Le fonti maggiori sono
Matteo Bandello e il giurista Alciato che riferiscono di “avventure amorose
di preti, di frati e di monache”: “ L’immoralità deve essere stata più forte
nei chierici inferiori” con “fatti gravi accaduti nei monasteri femminili”.
In vari passi del volume si tratta dell’ “ignoranza” di molti preti.
La persecuzione degli eretici è spesso indiscriminata tanto che nel 1555
sono cacciati tutti i locarnesi da Milano per sospetto di miscredenza. Tali
protestanti luterani saranno poi cacciati anche da tutto il canton Ticino.

VOLUME X – per leggere l’articolo sul volume successivo (in corso)

Pierino Marazzani, Marzo 2023